Timeless - gioielli made in Italy - anelli girocolli orecchini bracciali

Qualità diamanti

Per conoscere meglio questa pietra, è necessario studiare a fondo le caratteristiche che ne deteminano la natura e quindi il suo valore. Nel mercato internazionale dei diamanti I quattro fattori che determinano il valore del diamante sono le quattro "C", dalle iniziali dei quattro termini in inglese ossia: colour (colore), clarity (purezza), cut (taglio) e carat (caratura, cioè peso). la migliore combinazione di queste quattro caratteristiche determina il maggior pregio del diamante. Ecco, quindi, un piccolo vademecum per riconoscere ed apprezzare i diamanti:
 
Classificazione per colore

GIA IDC-CIBJO
IDC-CIBJO (italiano)
 
D Exceptional White +
Bianco eccezionale +
 
E Exceptional White
Bianco eccezionale
 
F Rare White +
Bianco extra +
 
G Rare White
Bianco extra
 
H White
Bianco
 
I Slightly Tinted White
Bianco leggermente sfumato
 
J Slightly Tinted White
Bianco leggermente sfumato
 
K Tinted White
Bianco leggermente colorito
 
L Tinted Color
Bianco leggermente colorito
 
M
 
 
N
 
 
O
 
 
P
 
 
Q Color
Colorito
 
R
 
 
S
 
 
T
 
 
U
 
 
V
 
 
Z
   
 

La classificazione del colore viene eseguita mediante l’uso di una scala di confronto denominata “master stones” in condizioni di luce artificiale standardizzata, equivalente alla luce del giorno nelle regioni settentrionali.
 
 
Scala della purezza

Termine tecnico
Sigla
Definizione
 Flawless
F
 puro sia internamente che esternamente a 10 ingrandimenti
 Internally flawless
IF
 nessuna caratteristica interna rilevata a 10 ingrandimenti
 Very very slightly included  
 VVSI 1 - VVSI 2  
 piccolissime inclusioni, difficili da individuare a 10 ingrandimenti  
 Very slightly included
VSI 1- VSI 2
 piccolissime inclusioni visibili a 10 ingrandimenti
 Slightly included
SI 1 - SI 2
 piccole inclusioni visibili a 10 ingrandimenti
 Included 1
I1
 inclusioni visibili a occhio nudo, ma con difficoltà
 Included 2
I2
 inclusioni visibili a occhio nudo
 Included 3
I3
 inclusioni evidenti, ben visibili ad occhio nudo
 
 
Classificazione per taglio

VERY GOOD
Ottimo
Nessuna deroga alle tolleranze prescritte
GOOD
Buono
Lievi deviazioni alle tolleranze,inferiori al 5%
MEDIUM
Medio
Notevoli deviazioni alle tolleranze, inferiori al 10%
POOR
Scarso
Gravi deviazioni alle tolleranze, superiori al 10%
 
Alcuni tagli comuni dei diamanti.


 
La forma più comune di taglio del diamante è quella rotonda, denominata “a brillante”.
 
 
 
  • Peso. I diamanti si pesano in carati. Un carato equivale esattamente a 0,2 grammi. Il carato può essere suddiviso in grani che equivalgono a 1/20 di grammo, ed in punti che equivalgono ad 1/100 di carato
 

 
La qualità dei diamanti che viene normalmente usata nella produzione dei nostri gioielli è:
colore G
purezza VS/SI
I diamanti di peso pari o superiore a ct.0,30 cd. sono SEMPRE corredati da certificato internazionale rilasciato dai maggiori enti certificatori:GIA-IGI-HRD-EGL
A richiesta si può variare la qualità delle pietre in funzione delle esigenze del cliente